mercoledì 22 gennaio 2014

Bacio man, il violino di Shostakovich e la fine del mondo



U don't have 2 be cool
2 rule my world
Ain't no particular sign I'm more compatible with
I just want your extra time and your
Kiss
Prince




Non è un segreto, Bacioman è un supereroe che presenta più di un'anomalia. Per esempio: sono uno dei pochi, forse l'unico che stira, sulle camicie lascio delle piccole pieghe sul fondo; per sovrappensiero, la forza non c'entra. Quand'ero single ascoltavo Shostakovich quando stiravo. L'idea non era mia. Non era mia l'idea di essere single, mi sarei potuto definire single per "scelta tecnica", come succede nello sport quando fai incazzare l'allenatore. Mia nemmeno era l'idea di ascoltare il musicista russo, quello era un pallino di Loafman il mio coinquilino, forse il supereroe più buono mai esistito. Single pure lui, ma per "decisione unanime della Giuria", è un po' diverso. Ora, dopo quello che avete letto penserete che essere single non sia veramente una scelta personale, ma dipende sempre da qualcun altro. Non lo so, è venuto fuori da sé.
Loafman si è ritirato, ora fa il conduttore su una TV satellitare in un canale tematico di cucina.
Shostakovich, mi diceva, il musicista che ha composto opere grandiose all'interno di un regime !!! E' la musica ideale per lo stiro!
Ci credevo poco a questa cosa, mi fidavo dell'amico, ma non mi ha mai convinto.
Pensa se la fine del mondo mi sorprendesse col ferro da stiro in mano e Shostakovich, mi chiedevo; magari capita un'emergenza meteorite mentre sto cercando l'acqua distillata. L'apocalisse non mi può fregare in questo modo. Meglio leggere, baciare e assemblare spicchi di luna.
 
Bacioman lo sa. Conosco la storia del grande primo violinista, quello che ha suonato, anonimo,  dentro il metrò di Washington rimediando appena 32$, regalando ai passanti anche un pezzetto del concerto per violino n. 2 di Shostakovich. Non l'hanno riconosciuto, pochissimi l'hanno apprezzato, nessuno ha intuito il sublime, nemmeno una sfumatura. Addirittura un chitarrista cencioso, dall'altra parte, con un repertorio di sole cinque canzoni, tra cui una versione stonatissima di Kiss di Prince, è riuscito a raggranellare più di 100$ nello stesso periodo di tempo.
 
E' quasi notte, per Bacioman è tempo di scaricare gli ultimi aggiornamenti:
 
- è necessario, inevitabile, vitale, stonare almeno una canzone al giorno;
- a volte bisogna accontentarsi di una luna piena.







Biografia del supereroe Bacioman

10 commenti:

  1. Credo di aver visto quel violinista americano in un video su youtube...
    non ricordo la melodia, ma la prossima volta che stiro devo provare a sentirlo... :)

    RispondiElimina
  2. aahaha
    molto divertente
    http://nonsidicepiacere.blogspot.it/

    RispondiElimina
  3. sarà ma secondo me Baciomen preferisce purple rain mentre inamida i colletti. :)

    RispondiElimina
  4. niente dà più soddisfazione di leggere, baciare, assemblare spicchi di luna, ma anche Shostakovich ha il suo perché

    RispondiElimina
  5. Stirare è sempre una fatica, musica o non musica.

    Buon venerdì!

    RispondiElimina
  6. Mai ascoltato Shostakovich, pestemicolga. Ma stiro che è un piacere!

    RispondiElimina
  7. Ho una teoria tutta mia: i vestiti si stirano indossandoli.
    Ma posso comunque provare ad ascoltare Shostakovich? :P
    Ti farò sapere!

    K.

    RispondiElimina
  8. Vorrei trovare in libreria i tuoi libri qui scritti: giusto per dare un corpo all'anima di questi personaggi, i quali meritano gloria per il loro spessore letterario. Bravo davvero!

    RispondiElimina
  9. Vorrei trovare in libreria i tuoi libri qui scritti: giusto per dare un corpo all'anima di questi personaggi, i quali meritano gloria per il loro spessore letterario. Bravo davvero!

    RispondiElimina